Amor polenta, a cuore la tradizione culinaria

Amor polenta, a cuore la tradizione

Amor polenta, a cuore la tradizione culinaria

Dalla Lombardia al Veneto una soffice golosità

L’Amor polenta è un soffice dolce dal colore ambrato intenso e una spolverata di zucchero a velo che appartiene alla tradizione culinaria lombarda, in particolare quella varesina tanto da essere chiamata anche  “Dolce di Varese”.
Un giorno mi sono messa il grembiule, ho preso uova e farina e ho fatto diventare Amor polenta una torta ideale per la colazione di una famiglia veneta. Da allora non ho mai smesso di prepararla.
L’ingrediente principale è la farina di mais, un pò insolito per un dolce, se vogliamo, ma che gli conferisce un invitante colore intenso e un sapore gradevole.

Anche se la tradizione vuole che si utilizzi il classico stampo da plumcake con le scalanature che gli danno la tipica forma a strisce, per me Amor polenta si adatta bene anche ad una tortiera dalla forma rotonda oppure uno stampo liscio.

Nonostante i pochi ingredienti con cui è fatta, Amor polenta saprà stupirvi per la sua genuinità e il sapore delle cose fatte in casa. Si rivelerà il dolce preferito da tutti da servire in diverse occasioni.
Infatti, si presta alla colazione del mattino come al dessert dopo cena accompagnata da una crema e un buon calice di vino dolce. Oppure, perchè no, a della frutta fresca a fette.

Amor polenta, a cuore la tradizione culinaria
la mia ricetta

La mia versione di Amor polenta liberamente ispirata alla tradizionale ricetta di Varese ma con una forma diversa, non prevede l’utilizzo del Rum. Devo dire che comunque non fa sentire la sua mancanza ed è buona ugualmente.

Ingredienti:

120g farina tipo 2
100g farina di mais fioretto
80g farina di mandorle
140g burro
140g zucchero
3 uova
baccello di vaniglia
bustina di lievito per dolci

 

Iniziate mescolando il burro morbido con lo zucchero.
Unite una alla volta le uova sempre mescolando ed infine le farine setacciandole insieme al lievito fino ad avere un composto omogeneo.
Ora unite anche la polpa della bacca di vaniglia. Successivamente incorporate la farina di mandorle.
Rivestite lo stampo del plumcake o della tortiera e versate il composto.
Infine infornate a 150° per 45 minuti.

Amor polenta, a cuore la tradizione

Questa foto l’ho scattata di corsa prima di partire con alcuni amici per andare a Milano dove abbiamo vissuto una bella esperienza di percorso al buio. “Dialogo nel buio” è un’esperienza di vita, una parentesi dalla quotidianità che ci vede spesso concentrati solo su noi stessi e i nostri problemi. Durante questo percorso sensoriale sarete guidati da una persona non vedente che vi farà vivere varie situazioni di vita quotidiana come andare al mercato, attraversare la strada

o più semplicemente prendere un caffè al bar. Pensate che sia semplice? E’ stato per me il caffè più emozionante che abbia mai preso. Dopo il primo impatto dove devi affrontare timori e insicurezze legate all’essere totalmente al buio, presto ci si lascia andare e si impara ad usare gli altri sensi. Uno fra tutti, l’udito.
Andateci, se potete e vivete questa come un’occasione per guardarvi dentro e stimolarvi ad affrontare le difficoltà.



Ti è piaciuto questo articolo?

Lasciami la tua email, ti comunicherò interessanti opportunità e promozioni da cogliere al volo dal mondo food, le ultime novità in campo culinario e i migliori locali per andare a cena a Verona e provincia!


Accetto il trattamento dei dati e della Privacy. Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi per il solo invio della nostra newsletter. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.