Sagra de l'Anara Pitanara e Maravilia Festival a Tarmassia

la mascotte della Sagra de l'Anara Pitanara a Tarmassia

Sagra de l’Anara Pitanara e Maravilia Festival

Il sapore della tradizione incontra il divertimento

Sta per tornare la Sagra de l’Anara Pitanara. Appuntamento a Tarmassia, frazione di Isola della Scala (provincia di Verona) la prima settimana di settembre.

L’Anara Pitanara è la protagonista della festa che si tiene da dodici anni a Tarmassia. Diventata nel tempo uno degli eventi veronesi più attesi per l’ottima qualità della proposta gastronomica e spettacoli di alto livello.

Ma chi è l’Anara Pitanara?

Per scoprire chi è la mascotte di questa sagra di provincia dobbiamo scavare nella cultura popolare, tra le tradizioni di un tempo. Infatti secondo alcuni detti antichi “l’anara pitanara” è un’anatra pettegola che semina zizzania e si fa sempre gli affari degli altri.
Ma è anche vero che rappresenta un simbolo di abbondanza e ricchezza perchè un tempo l’anatra arrosto veniva preparata nei giorni di festa o nelle occasioni importanti.

Silla food blogger all'ingresso della Sagra de l'anara pitanara

Sagra de l’Anara Pitanara: cosa mangiare

La festa de l’Anara Pitanara è un appuntamento importante nel panorama degli eventi gastronomici e culturali della provincia veronese. In essa ben si fondono tradizione, cultura popolare, gastronomia, arte e spettacoli riuscendo nell’intento di far divertire il pubblico e portarlo a conoscere quello che è il mondo delle terre della bassa veronese.

Da food blogger non posso che partire a parlare di cibo perchè è da qui che ha preso vita questa manifestazione.
Protagonista dal punto di vista culinario è indubbiamente l’anatra in tutte le sue declinazioni ma la specialità di questa festa sono le tipiche “lasagne con l’anara“.

Ricetta tradizionale delle lasagne con l’anara

Durante la mia visita alla Sagra de l’Anara Pitanara, l’anno scorso, ho cercato di carpire il segreto di tanta bontà. La ricetta per una buona riuscita ha bisogno di due ingredienti: le fettuccine (meglio se fatte in casa) e il ragù di anatra.
Per preparare il ragù soffriggete una carota con mezza cipolla, aggiungete il macinato di anatra e fate rosolare. Sfumate poi con vino bianco, aggiustate di sale e pepe, aggiungete uno spicchio d’aglio e rosmarino quanto basta e ultimate la cottura. A parte cuocete le fettuccine che a fine cottura unirete al ragù d’anatra. Cospargete di formaggio grana e servite in tavola.

Ma se non volete fare tanta fatica, fate come me: andate a mangiare alla sagra. Segnate in rosso sul calendario: dal 4 al 9 settembre 2019.

Maravillia Festival, sagra de l’Anara Pitanara

Come vi accennavo poco fa la particolarità della sagra de l’Anara Pitanara non è soltanto la buonissima specialità gastronomica ma anche l’intrattenimento. Da alcuni anni, infatti, il “Maravilia Festival” accompagna la manifestazione con i suoi spettacoli, scegliendo ogni volta temi diversi. Raramente ad una sagra di paese mi sono trovata davanti ad un calendario di qualità per contenuti ed esibizioni come quello proposto da Maravilia Festival.



L’intento è quello di stupire e regalare emozioni facendo immergere gli ospiti in un mondo fantastico. Totalmente assorbiti da luci, sapori, atmosfere magiche che rendono unica ogni serata.
Il tema del Maravilia Festival di quest’anno è incentrato sulla danza. Gli spettacoli, le suggestioni e le emozioni in punta di piedi vi danno appuntamento a Villa Guarienti Baja di Tarmassia da mercoledì 4 a lunedì 9 settembre.  Una rassegna interamente dedicata al linguaggio universale di bellezza: la danza.

food blogger di Silla e Pepe al Maravilia Festival e sagra de l'anara pitanara

Gli ospiti che interverranno

Il famoso ballerino, insegnante Kledi Kadiu sarà il padrino della serata dedicata alla valorizzazione delle migliori scuole artistiche del territorio veronese. Sarà da pelle d’oca assistere alla performance di Simona Atzori che con il proprio corpo veicola messaggi di vita. Tra gli ospiti dell’edizione 2019 del Maravilia Festival alla sagra del l’Anara Pitanara anche la Signora della danza italiana: Carla Fracci. Sarà qui per presentare il suo nuovo libro: “Passo dopo passo”.

Ma per conoscere tutti gli ospiti e non perdervi nessun appuntamento, fate come me:  consultate il sito del Maravilia Festival

La Location: Villa Guarienti Baja

La villa Guarienti Baja fu costruita nel 1574 da Giovan Paolo Gulienzi, esponente di una nobile famiglia proveniente da Cremona. La residenza negli anni fu ampliata, furono aggiunti i magazzini e i fienili e resa più accogliente. La villa passò di mano ai conti Guarienti per via matrimoniale nel corso del 1700. Il loro stemma è formato da un toro in posizione araldica attraversato da una banda obliqua con tre stelle.

Villa Guarienti Baja Sagra de l'anara pitanara e Maravilia Festival Tarmassia

Nell’ampio giardino si tengono gli spettacoli del Maravilia Festival e nelle stanze interne della villa vengono allestite mostre artistiche che vale la pena di vedere.

Alcuni scatti del Maravilia Festival

Edizione 2018.

Edizione 2019.

Ma non finisce qui...
Uova e farina per il concorso La sfoglia d'oro alla sagra de l'Anara Pitanara

Concorso “La sfoglia d’oro”

Nella serata inaugurale della sagra de l’Anara Pitanara si tiene anche il concorso gastronomico “La sfoglia d’oro  per tutti coloro che da appassionati vogliono mettersi alla prova a colpi di mattarello. Come ogni gara che si rispetti, un giudice decreterà il re del mattarello. A premiare la sfoglia migliore il prestigioso chef Davide Botta. Dalla sfoglia vengono ricavate le famose tagliatelle che vengono messe all’asta per beneficienza.

Concorso sfoglia d'oro sagra de l'anara pitanara