I sapori d’autunno con me in tavola

I sapori d'autunno con me in tavola

I sapori d’autunno con me in tavola

Sapori e colori di una stagione che adoro

Mentre sceglievo il titolo migliore per questo post pensavo a quali fossero i sapori d’autunno. Per me che adoro questa stagione per innumerevoli motivi non era facile pensare a poche parole che ne descrivessero l’essenza.
L’autunno è quella fase dell’anno che saluta l’estate e ci trasporta nel gelo dell’inverno ma lo fa con cautela, regalandoci calde emozioni che sanno scaldare l’anima. Quante volte ci soffermiamo ad ammirare i colori accesi delle foglie degli alberi tra ottobre e novembre? A me capita spesso di essere in giro per lavoro e bloccare l’auto se passo in alcune zone particolarmente “accese” con foglie che sembrano incendiarsi da un momento all’altro.
In quei momenti rimpiango di non avere più tempo e magari un paio di scarpe da ginnastica con me per addentrarmi tra i colori.

Per voi quali sono i sapori che vi ricordano l’autunno o semplicemente i piatti che preferite in questa stagione?

Ecco allora che una volta arrivata a casa cerco di far rivivere le stesse emozioni nei piatti.
Se dico sapori d’autunno vi verrà in mente subito zucca, castagne, melograne o funghi. Ma io ho cercato dei sapori che mi riportassero immediatamente al calore della tavola di ottobre proprio per quell’atmosfera che si crea quando prepari le prime zuppe della stagione. Le zuppe o vellutate sono il mio confort food preferito. Quei piatti che con pochi ingredienti, spesso economici, sanno regalarti forti emozioni. Forse perchè appartengono alla cucina della tradizione perciò ognuno di noi ne conserva un particolare ricordo.
E se questa zuppa fosse di cipolle e patate?
E se la patata fosse presente dentro e fuori la zuppa?

I sapori d'autunno con me in tavola

Per la ricetta di oggi mi affido ai miei sapori d’autunno che amo portare in tavola perchè sono caldi e avvolgenti, ti sollevano il morale se ne hai bisogno e trasmettono l’amore delle cose semplici e genuine.

Ingredienti poveri per una zuppa che sa deliziare i palati.
Le patate, che non mancano mai nella mia cucina, bollite, arrosto, gratinate … o (raramente) fritte, sanno sempre accompagnare il giusto piatto. Non tradiscono mai, insomma.
Le cipolle: chi le ama, chi le odia. Io se posso le uso spesso. Sono quegli ingredienti “di una volta” che non passano mai di moda e in alcuni casi cambiano l’identità un piatto.

La mia ricetta

Ho voluto giocare sulla composizione del piatto perchè non fosse la semplice zuppa di verdure servita nella terracotta.
Ho usato la patata stessa come contenitore e creato un piatto che fosse un antipasto caldo e avvolgente, una sorta di assaggio d’autunno.

Ingredienti x 2 persone:

2 cipolle
1 patata grande o 2 piccole
2 patata grande per la composizione del piatto
crostini di pane
olive nere

Tagliate le cipolle e la patata per la zuppa.
Fatele rosolare in padella e successivamente unite dei mestoli di acqua per la cottura. Aggiustate di sale e pepe. Infine frullate con il mixer ad immersione.
Nel frattempo prendete le altre patate, lavatele senza togliere la buccia ed infornatele per 25 minuti circa. Mantenetele coperte durante la cottura perchè non si secchino.
Ora pensiamo a preparare i crostini di pane. Tagliate alcune fettine e poi a cubetti. Infornate anche questi sulla leccarda con un filo d’olio d’oliva per pochi minuti. Il tempo di diventare croccanti e dorati a sufficienza.
Ho voluto dare un tocco di sapore in più con briciole di olive nere. Fatele essicare in forno a basse temperature e poi tritatele finemente.
(Questa operazione potete farla anche il giorno prima).
Infine non resta che prendere le patate in forno, scavare un pò la parte centrale dove si verserà la zuppa di cipolle.
Usate qualche crostino e le briciole di olive per decorazione.

I sapori d'autunno con me in tavola
I miei consigli

Se desiderate una maggiore cremosità potete cuocere le cipolle e le patate con il latte. In questo modo si avvertirà meno il gusto forte della cipolla.

Vi piace il topinambur? Lo stesso piatto può essere preparato sostituendo la zuppa di cipolle con una crema di questo ortaggio. Il gusto tra il carciofo e il fungo è uno dei sapori d’autunno che più preferisco. Leggi qui come preparare la vellutata di topinambur



Ti è piaciuto questo articolo?

Lasciami la tua email, ti comunicherò interessanti opportunità e promozioni da cogliere al volo dal mondo food, le ultime novità in campo culinario e i migliori locali per andare a cena a Verona e provincia!


Accetto il trattamento dei dati e della Privacy. Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi per il solo invio della nostra newsletter. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.