Il mio risotto estivo capperi acciughe peperoni

risotto estivo con peperoni capperi e acciughe

Il mio risotto estivo capperi acciughe peperoni

E una curiosità veronese

Sono un’amante del risotto e non rinuncio nemmeno nelle calde giornate estive ma almeno penso a ricette con ingredienti freschi che ben si sposano con le temperature roventi della pianura padana.

Il riso è un elemento che nella pianura veronese non manca. Nelle nostre campagne si coltiva prevalentemente la qualità Vialone Nano ottima per risotti all’onda e Carnaroli, più adatto ad insalate fredde o riso pilaf.

Il risotto targato estate 2018 vede protagonisti insieme al riso naturalmente, anche i capperi, acciughe e peperoni. Elementi freschi che rimandano subito all’estate sia per i colori accesi e caldi sia per quel sapore di mare.
Proprio sui capperi vorrei concentrarvi un attimo per mostrarvi cosa ho scoperto.

Un ingrediente speciale

Se vi capita di passeggiare per le strade di Verona nella tarda primavera/inizio estate voltate lo sguardo per aria in prossimità delle mura storiche.
Non sarà inusuale vedere piante verdi dal fiore bianco e pistilli color viola fuoriuscire dalle piccole fessure o dalle crepe tra le pietre. Se vi avvicinate scoprirete trattarsi di piante di capperi.
I capperi che consumiamo noi in cucina sono in realtà boccioli della pianta “Capparis spinosa“. Sono quindi dei fiori ancora schiusi e non dei frutti. I veri e propri frutti sono chiamati “cucunci” e hanno una forma verde più allungata, ben meno pregiati dei capperi. Quindi se vi trovate davanti alle piante già fiorite significa che la parte edule se ne è già andata. La Capparis spinosa è un arbusto che ama i terreni calcarei, scoscesi e asciutti.

I più famosi senza dubbio sono quelli di Pantelleria ma anche a Verona ho scoperto questi arbusti. Si vedono spuntare dalle fessure delle mura storiche e sulle rive del fiume Adige. Come siano cresciuti lì è un mistero. Forse trasportati da qualche piccolo animale che ne ha ingerito i semi e li ha poi deposti con le feci.

piante di capperi sulle mura attorno Verona
LA RICETTA DEL RISOTTO

Ingredienti x 2 persone:
180/200g riso Vialone Nano
1/2 peperone rosso e 1/2 giallo (uno intero per ciascuno se piccoli)
3/4 filetti di acciughe
20 capperi circa

peperoni rossi e gialli

Tagliate e pulite i peperoni liberandoli dei semi.
Prima di frullarli, io li ho cotti al vapore per renderli più morbidi.
Prendete i capperi e lasciateli in ammollo in acqua fresca per pulirli dal sale.
Infine frullate insieme peperoni, capperi e acciughe aggiustando di aromi se occorre. In teoria il sale dovrebbe essere sufficiente con le acciughe.
Cuocete il riso come preferite: tostandolo oppure immergendolo in acqua con il doppio della sua quantità.
Quando mancano pochi minuti alla completa cottura aggiungete la crema preparata poco prima e mescolate.
Potete, infine, mantecare con una noce di burro o semplicemente un filo d’olio di vinacciolo per chi gradisce una versione più light.
Decorate il piatto con qualche cappero e filetto di acciuga.



Ti è piaciuto questo articolo?

Lasciami la tua email, ti comunicherò interessanti opportunità e promozioni da cogliere al volo dal mondo food, le ultime novità in campo culinario e i migliori locali per andare a cena a Verona e provincia!


Accetto il trattamento dei dati e della Privacy. Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi per il solo invio della nostra newsletter. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.