Insalata di quinoa, vanno in tavola gusto e leggerezza

insalata di quinoa composta

Insalata di quinoa

Gusto e leggerezza

Possono, secondo voi, gusto e leggerezza andare di pari passo in una ricetta? Per questa insalata di quinoa sembra proprio di si.
E così nasce una ricetta fresca e saporita e allo stesso tempo anche light.
Per quando volete portare in tavola un piatto sfizioso, bello da vedere e buono da mangiare, senza troppi sensi di colpa per la linea.

Questo piatto non l’ho creato di sana pianta ma mi sono fatta ispirare. In realtà l’ho visto un giorno sul profilo di Chiara Maci, food blogger e personaggio televisivo. Mentre lei lo mangiava e fotografava a Parigi; a me, a Verona, scattava subito l’acquolina in bocca e la voglia di emulazione.

Ignoravo del tutto come si facesse ma aveva l’aria di essere un piatto delizioso preparato con la quinoa. Visto che io la adoro non mi sono fatta scappare la ghiotta opportunità di provare a ripetere la ricetta tra le mura domestiche.

Certamente il risultato finale non sarà stato lo stesso ma sono comunque contenta per aver creato la mia insalata di quinoa con verdure e uovo in camicia. Vale sempre la pena provare a fare ciò che ci ha colpite.

Sembra un cereale, ma non lo è!
Per chi ancora non conosce la quinoa, si tratta di un finto cereale. In realtà, pur somigliandoci molto, appartiene alla famiglia delle barbabietole e degli spinaci ma non contiene glutine quindi è ideale per chi soffre di celiachia. Si presenta come piccoli semi di vari colori. La potete trovare gialla, rossa o nera oppure un mix delle tre varietà, che io preferisco.
E’ molto versatile: si preparano buonissime pietanze con quinoa e verdure ma anche quinoa e tonno o ceci.

Prima di utilizzarla è meglio tenere a mente qualche consiglio utile per cucinare la quinoa.
E’ preferibile lavare la quinoa sotto l’acqua. Questo perchè i semi della quinoa sono rivestiti di una sostanza, la saponina, che a loro serve per  proteggersi dagli attacchi esterni degli uccelli ma che risulta poco gradita all’uomo per via del gusto amaro e in grandi quantità può portare ad avere problemi nella digestione.

Dopo averla lavata, per preparare l’insalata di quinoa o altre ricette light, potete cuocerla facendola bollire alcuni minuti nell’acqua come la pasta o per assorbimento quindi lasciando che risucchi tutta l’acqua di cottura.

Potete anche cuocere la quinoa tostandola in padella come si fa comunemente con il riso. Io normalmente per le insalate fredde la faccio cuocere nell’acqua e poi la scolo, in questo modo mantiene meglio la cottura e si sentono i semi ben distinti.

Mentre uso la tecnica dell’assorbimento se voglio ottenere una consistenza più morbida perchè l’effetto finale è quello di semi più compatti tra loro.

la mia ricetta

La ricetta di insalata di quinoa che vi propongo di per sè non risulta difficile e non occorrono strumenti particolari.
Con qualche consiglio utile potrete fare un piatto degno di Masterchef, senza paura dei commenti dei giudici.



L’insalata di quinoa è un piatto fresco e nutriente, perfetta per la pausa pranzo o quando non volete esagerare con i grassi. Si preparano le verdure, si cuoce la quinoa ed infine l’uovo in camicia. Niente di eclatante.

Ma forse qui, sull’uovo, intendo, un aiuto da casa può servire. Io nonostante le molte prove non è che mi riesca benissimo ma, come si dice in questi casi, è il gusto che conta. Vi posso comunque dare qualche trucco per una buona riuscita del piatto (seguitemi fino in fondo).

insalata di quinoa con uovo dall'alto

Ingredienti x 1 persona:

1 uovo
1 carota
80/100g quinoa
sale, pepe q.b.
aceto

 

Per prima cosa cuocete la quinoa. Tenete conto che in cottura aumenta il volume un pò come succede per il cous cous.
Una volta lavata, mettete a cuocere la quinoa in una pentola per 15 minuti circda. Infine scolatela.
(Sia per lavarla che per scolarla io mi trovo bene con un colino. Evitate lo scolapasta che vi farà perdere metà semi).
Preparate le verdure cotte in modo che una volta pronto l’uovo potete impiattare. Io avevo in casa le carote ma vanno benissimo anche altre verdure.
Tagliate le carote a listarelle e scottatele in padella pochi minuti. Devono rimanere croccanti per dare contrasto al piatto.
Infine cuocete l’uovo in camicia.
Per completare la ricetta impiattate mettendo alla base la quinoa condita con sale, pepe e un filo d’olio, le verdure precedentemente cotte e finite adagiando sopra l’uovo.

Nelle foto che ho scattato vedete due diversi modi di impiattare la quinoa.
In uno mi sono impegnata con fare da architetto, ho fatto una base cilindrica su cui ho posizionato l’uovo. Per farlo mi sono servita di un coppa-pasta.
Nell’altra ho voluto fare una versione più easy che meglio di adatta ad un’insalata ossia sparpagliata nel piatto.

Scegliete la versione che più gradite per la vostra insalata di quinoa.

insalata di quinoa e uovo
come fare l'uovo (quasi) perfetto

Non vi posso dire come fare un uovo in camicia perfetto perchè non sono chef ma darvi qualche consiglio utile in base alle mie esperienze si.

Prendete una pentola dai bordi alti con abbondante quantità d’acqua e versateci dentro un pò di aceto. Questo aiuterà l’albume a coaugularsi ed unirsi al tuorlo rivestendolo. Altro segreto perchè ciò avvenga nel migliore dei modi è che l’uovo sia freschissimo.
Quando l’acqua bolle, aiutandovi con un mestolo, cominciate a mescolarla, finchè si forma un vortice. A questo punto rompete l’uovo e versatelo all’interno del vortice. Cuocete per 3/4 minuti, o comunque fino a quando vedete il tuorlo avvolgo completamente dall’albume. A fine cottura recuperate l’uovo con una schiumarola.

Summary
recipe image
Recipe Name
Insalata di quinoa
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time