Veronetta quartiere da scoprire di Verona

Veronetta quartiere da scoprire di Verona

Suggestioni scaligere

Se siete nella città scaligera e vi state domandando che cosa vedere a Verona, dovete leggere questo post tutto d’un fiato magari mentre vi rinfrescate all’ombra con un cono gelato.
Si perchè, sono tante le meraviglie che si possono ammirare a Verona e diversi gli itinerari da percorrere. Ma io desidero portarvi a conoscere Veronetta, un quartiere di Verona tutto da scoprire. Fuori dal comune giro turistico e dallo struscio del fine settimana che invade le piazze principali.

Certo, Verona è per antonomasia la città dell’amore decantata da Shakespeare, di Giulietta e Romeo, dell’Arena. Ma c’è molto altro da scoprire e da vedere: vere e proprie meraviglie che anch’io, ancor oggi, devo conoscere.

 

Veronetta un quartiere da scoprire

Vi porto oggi a spasso per un quartiere tipico che vale la pena di vedere se siete a Verona, a due passi dal centro storico e molto particolare.
Il quartiere si chiama “Veronetta”.
Qui la storia la fa da padrone: è la parte più antica della città. Chiamata così perché dopo l’arrivo napoleonico Verona era stata suddivisa in due. La parte sinistra dell’Adige apparteneva agli austriaci e gli era stato attribuito in modo dispregiativo il nome di “veronetta” (piccola Verona) mentre quella destra ai francesi.

scorcio di Veronetta quartiere di Verona

Il quartiere di Veronetta oggi andrebbe rivalutato e consegnato ai molti turisti e cittadini come uno degli angoli più suggestivi della città scaligera.
Dove alzate gli occhi vi appaiono affreschi e dettagli artistici che colpiscono la vista restituendovi particolari davvero insoliti. Pezzi di architettura e storia dell’arte della nostra città.

Ora, chiudete gli occhi e immaginate di salire una delle scalinate che porta in cima sulla collina che contorna il quartiere; riapriteli e godete del paesaggio meraviglioso della città dall’alto che vi si apre davanti a voi. Tutto questo senza dover salire sulla Torre dei Lamberti, che però merita una visita se volete vedere Piazza Erbe dall’alto. Da Veronetta, infatti, si può salire in alto a piedi sopra il brulicare delle macchine. Una parte di Verona da scoprire, tra le cose da vedere sicuramente.

Cosa vedere a Verona

A Veronetta non mancano le osterie tipiche e storiche che caratterizzano la città da decenni. Ci permettono di conoscere la vita di Verona sotto vari aspetti, culturali e anche culinari. Ce n’è davvero per tutti i gusti e palati. Fateci un giro e mi racconterete.

Osteria Albaro

Uno dei locali caratteristici di Veronetta si chiama Albacaro. Atmosfera dei tipici bacari veneziani, sfiziosi cicchetti e accompagnamento jazz che in alcune serate allieta l’aperitivo o la cena. Sembra di stare in quel di Venezia se non fosse che il paesaggio è leggermente più asciutto della laguna veneta.

Visto che vi trovate in zona, non siete tanti distanti da altri due locali che vi segnalo per originalità e cibo ottimo.

Allo ScioRum, a due passi dal suggestivo Ponte Pietra vale la pena andarci per gustare drinks e aperitivi unici ed eccezionali. Ma la cosa che più mi ha colpito, è un caffè particolare, nato dalla macrobiotica, lo Yannoh. Provatelo!
Leggete la mia recensione

Una pizza particolare quella che lo chef Renato Bosco propone nei suoi locali Saporè di Verona. Pizza al taglio all’ombra di Torre dei Lamberti o comodamente seduti da Saporè Down Town per assaporare il meglio dei lievitati d’autore.

Caffè Yannoh al bar Scio Rum di Verona
Aria di pane specialità dello chef Renato Bosco