Risotto estivo ricetta con capperi acciughe peperoni

risotto estivo capperi acciughe peperoni

Risotto estivo, la mia ricetta anticaldo

Ricetta e curiosità

Stiamo andando incontro all’estate e ho già pensato una soluzione sfiziosa anticaldo: risotto estivo ricetta con capperi acciughe peperoni. Sono un’amante del risotto e non rinuncio a mangiarlo nemmeno nelle calde giornate estive. Però, almeno, lo preparo con ingredienti freschi che ben si sposano con le temperature roventi della pianura padana che solitamente ci affliggono da giugno in poi.
Prima di allacciare il grembiule e correre ai fornelli due paroline sugli ingredienti che caratterizzano questa ricetta del risotto estivo ossia il riso e i capperi, naturlamente. Che legame ci sarà tra queste due materie prime e la città di Verona? Sembra strano ma c’è! Scopriamolo insieme.

La Pianura Padana: terra di risaie

Il riso è una coltivazione della pianura veronese fin dai tempi remoti. Basta pensare che uno dei libri illustrati più belli è proprio quello sulla coltivazione del riso del veronese Gian Battista Spolverini pubblicato nel 1758. Il poeta, infatti, conosceva bene il mondo del riso perchè possedeva le risaie di famiglia. E vi dirò di più… E’ di quel periodo l’usanza di seminare il cereale direttamente in campo anzichè come usavano fare in Oriente che prima lo seminavano nel semenzaio. Nelle nostre campagne si coltiva prevalentemente la qualità di riso Vialone Nano ottima per risotti all’onda e Carnaroli, più adatto ad insalate fredde o riso pilaf.

Questo è un tipico paesaggio di campagna attorno a Isola della Scala, zona votata alla coltivazione del riso. Il cereale è stato da poco seminato e verrà raccolto da qui a qualche mese.

risaie bassa veronese
risaie bassa veronese
coltivazione di riso nella campagna veronese di Vò Pindemonte
coltivazione di riso nella campagna veronese di Vò Pindemonte

Capperi, che ingrediente!

fiori di cappero sulle mura di Verona
fiori di cappero sulle mura di Verona

Il risotto targato estate 2020 vede protagonisti insieme al riso anche i capperi, oltre ad acciughe e peperoni. Ingredienti freschi che rimandano subito a calde giornate assolate sia per i colori accesi, sia per quel sapore di mare intrigante. Proprio sui capperi vorrei concentrarmi un attimo per mostrarvi cosa ho scoperto tra le mura di Verona.
Se vi capita di passeggiare per le strade di Verona nella tarda primavera/inizio estate voltate lo sguardo per aria in prossimità delle mura storiche. Non sarà inusuale vedere piante verdi dal fiore bianco e pistilli color viola fuoriuscire dalle piccole fessure o dalle crepe tra le pietre. Se vi avvicinate scoprirete che sono piante di capperi. Come siano cresciuti lì è un mistero. Forse trasportati da qualche piccolo animale che ne ha ingerito i semi e li ha poi deposti con le feci.



I capperi che consumiamo in cucina sono in realtà boccioli della pianta “Capparis spinosa“. Sono quindi dei fiori ancora schiusi e non dei frutti. I veri e propri frutti sono chiamati “cucunci” e hanno una forma verde più allungata, e sono meno pregiati dei capperi. La Capparis spinosa è un arbusto che ama i terreni calcarei, scoscesi e asciutti. I capperi più famosi sono quelli di Pantelleria ma anche alle isole Eolie li assaggiai molto buoni.

Piante di capperi sulle mura di Verona
Piante di capperi sulle mura di Verona

Ricetta risotto estivo con capperi acciughe peperoni

risotto estivo capperi acciughe peperoni

Ingredienti x 2 persone:

  • 180/200g riso Vialone Nano
  • 1/2 peperone rosso e 1/2 peperone giallo
  • 3/4 filetti di acciughe
  • 20 capperi circa

 

Tagliate e pulite i peperoni liberandoli dei semi.
Prima di frullarli, io li ho cotti al vapore per renderli più morbidi.
Prendete i capperi e lasciateli in ammollo in acqua fresca per pulirli dal sale.
Infine frullate insieme peperoni, capperi e acciughe aggiustando di aromi se occorre. In teoria il sale dovrebbe essere sufficiente con le acciughe.

Cuocete il riso come preferite: tostandolo oppure immergendolo in acqua con il doppio della sua quantità.
Quando mancano pochi minuti alla completa cottura aggiungete la crema preparata poco prima e mescolate.
Potete, infine, mantecare con una noce di burro o semplicemente un filo d’olio di vinacciolo per chi gradisce una versione più light.
Decorate il piatto con qualche cappero e filetto di acciuga.

Volete conoscere altri paesaggi di Verona e dintorni? Scoprite allora i tesori dell’est veronese: storia, cultura e tradizioni culinarie.

I tesori e le eccellenze dell'est veronese
Summary
recipe image
Recipe Name
risotto estivo capperi acciughe e peperoni
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time