Tocatì Festival Internazionale dei Giochi in Strada a Verona

momento di gioco del Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada a Verona

Tocatì, Festival dei Giochi in Strada

A Verona appuntamento con i giochi antichi

Settembre coincide da sempre con il ritorno alla routine che sia lavorativa o scolastica ma per noi veronesi significa anche aspettare l’appuntamento ludico tanto atteso: Tocatì Festival internazionale dei Giochi in Strada. Momento culturale e di gioco che richiama in città turisti da tutta Italia e anche dall’estero. Grazie anche al fatto che ogni edizione ospita un paese straniero portando con sè la propria cultura. In questo articolo vi parlerò meglio del Tocatì e vi darò tutte le informazioni utili sull’edizione di quest’anno.

Cos’è il Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada

Il Tocatì è un’occasione per riscoprire i giochi di una volta, spesso dimenticati o ignorati dai giovani d’oggi che preferiscono videogames o social networks per riempire le ore libere. Nato grazie all’impegno dell’ AGA Tocatì Associazione Giochi Antichi che ricerca, studia e promuove il gioco tradizionale sul territorio italiano. Si tratta di passatempi, a volte vere e proprie discipline regolamentate, che i nostri nonni facevano in strada utilizzando quel poco che avevano sotto mano. Bastavano dei sassi, un laccio, a volte dei bastoni per riscoprire la felicità! Un fine settimana dedicato al sano divertimento per tutta la famiglia e arricchito da interessanti convegni e laboratori didattici.

momento di gioco del Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada a Verona
momento di gioco al Tocatì in piazza Erbe a Verona

Dal 15 al 18 settembre 2022: XX edizione del Tocatì

Quest’anno il Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada, arriva alla XX edizione. Per festeggiare i venti anni del Festival saranno presenti le delegazioni di alcuni Paesi “Ospiti d’Onore“, protagonisti delle passate edizioni della manifestazione. Un viaggio nel tempo, un’occasione di incontro tra le diverse culture che in questi anni sono state presenti a Tocatì. Belgio, Cipro, Croazia, Francia, Grecia, Iran, Messico, Scozia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Ungheria sono alcuni dei paesi ospiti.

I giochi della XX Edizione

Le piazze e le strade di Verona faranno da cornice a Giochi e Sport Tradizionali spettacolari come Le Bûcheron, proveniente dalla Francia del Sud, ispirato alla figura degli “Aizkolaris”, uomini legati al lavoro nei boschi. Dalle Isole Canarie arriva invece il Salto del pastor canario, pratica dei pastori di origine berbera che utilizzano pali lunghi anche quattro metri per spostarsi con acrobazie. Dalla Grecia arriva la Lotta unta di Sohos, simile alla Lotta Libera, dove i contendenti si sfidano con il corpo unto di olio d’oliva.

Grande attesa per il gioco belga Popinjay, un tiro con l’arco verticale, il cui scopo è far cadere dei volatili di legno dai loro trespoli disposti in cima a un palo alto 27 mt. E per le affascinanti Kariskàs Osto, le fruste ungheresi lunghissime ma docilissime nelle mani dei csikòs, i frustatori della Pustza. Coinvolgerà sicuramente tutto il pubblico il Ba’ Game scozzese, giocato con una pallina di cuoio, mentre sono certa incanterà i presenti la disciplina persiana dello Zurkhaneh, palestra del corpo e dello spirito in Iran.

Non solo giochi al Tocatì ma anche convegni e forum

Tocatì non è soltanto un’occasione di gioco e svago ma prevede anche incontri divulgativi e presentazioni di libri. Vi indico i più significativi di questa edizione ma vi consiglio di monitorare le pagine social dell’evento o il sito internet per essere sempre aggiornati: www.tocati.it

  • Al Bastione delle Maddalene, fortificazione veneziana oggi Centro di Documentazione, il Simposio internazionale “Tocatì, un patrimonio condiviso – Patrimonio vivente e turismo, le sfide della sostenibilità”, giunto alla sua settima edizione.
  • Domenica 18 settembre alle 10, tavola rotonda “Cibo e Gioco. Patrimoni in gioco nel Geoportale della cultura alimentare“, un dialogo aperto sui primi risultati di Cibo&Gioco, un progetto di AGA (Associazione Giochi Antichi) che indaga la relazione tra il cibo e il gioco tradizionale.
  • Cortile Mercato Vecchio la rassegna a cura di Bridge Film Festival per conoscere le associazioni del territorio e le comunità locali. Appuntamento venerdì 16 settembre alle 20.45 con il documentario di Andrea Segre “Po”, che ricostruisce la tragedia dell’esondazione del Po avvenuta il 14 novembre 1951, quando l’argine sinistro del fiume cedette invadendo le terre del Polesine, una delle regioni all’epoca più povere, più misere del Nord Italia, di tutta Italia, d’Europa.
Le Bucheron gioco del Tocatì
Le Bucheron, gioco del Tocatì

Informazioni utili per vivere il Tocatì



Dopo due anni di restrizioni quest’anno il Festival ritorna senza grossi impedimenti ma vale la pena osservare alcuni accorgimenti per vivere un’esperienza totalmente positiva.
Ricordo che il Festival è totalmente gratuito. Si tiene anche in caso di pioggia con alcuni spazi al coperto. Inoltre vi consiglio di:

– portare con sé la mascherina che potrebbe essere richiesta da parte dei nostri volontari per accedere a determinate aree;

– prestare attenzione alla segnaletica presente nelle aree;

– guardare gli eventi su prenotazione o a numero chiuso.

 

Postazioni nursery

Tocatì è un evento per tutta la famiglia e pensa anche ai più piccoli. Come per le passate edizioni anche questa garantisce le postazioni nursery gestite da associazione Il Melograno e dislocate per la città.

Dove mangiare a Verona durante il Tocatì

Se siete alla ricerca di dove mangiare a Verona durante il Tocatì perchè tra un gioco e l’altro vi verrà sicuramente fame vi lascio alcuni consigli.

  • A Palazzo Forti c’è l’osteria del gioco: uno spazio dove è possibile degustare vini di cantine locali (se cliccate sul link potete farvi un’idea dei principali vini veronesi) e specialità gastronomiche del territorio.
  • Se cercate un posto per far avvicinare i vostri figli alla campagna in Galleria Filippini vi aspetta il mercato di Campagna Amica. Sabato e domenica fattorie didattiche intratterranno i più piccoli mentre i genitori possono fare la spesa e se vi viene fame mangiare con i prodotti delle aziende agricole.
  • Se invece preferite andare in trattoria o pizzeria nella sezione “Degustiamo” del blog sono sicura troverete pane per i vostri denti. Consultatela e poi ditemi se non avevo ragione!

Dove parcheggiare durante il Tocatì

Il Festival dei Giochi in Strada richiama davvero un gran numero di pubblico. E’ bene perciò organizzarsi per tempo se dovete alloggiare in città: prenotate alberghi e ristoranti. I parcheggi – come potete immaginare – in questi giorni sono stra pieni. Se potete usate i mezzi pubblici che vi portano comodi in centro oppure noleggiate biciclette o monopattini. Per me la cosa migliore è lasciare l’auto in qualche parcheggio fuori città ma comunque vicino al centro storico e poi andare a piedi. Consultate la mappa di Verona e capirete che è davvero molto comodo.



Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy