La montagna vissuta in una malga

Tipica malga in Val di Sole

La montagna vissuta in una malga

La montagna, gli animali, il latte

Mi ha sempre incuriosito la vita di malga. La passione per il trekking mi porta spesso in montagna e qui tra pendii e aria fresca raccolgo interessanti testimonianze di cui faccio tesoro.
Siamo in Val di Sole, qui tra incantevoli montagne ora imbiancate da un manto di neve soffice, si possono scorgere molte malghe, alcune tuttora operative nei mesi estivi.

Forse non tutti sanno com’era la vita di malga una volta. Dovete sapere che quando l’economia montana era prevalentemente basata sull’allevamento e la lavorazione del latte nelle malghe si svolgeva gran parte dell’attività di molti abitanti delle vallate.
In quel tempo possedere una mucca era un gran valore; chi ne aveva più di una era ritenuto, addirittura, benestante.
E come oggi accade per chi possiede più di un cosa e la mette in affitto, c’era chi dava una delle sue mucche “a fieno” a chi non poteva averne e la manteneva e gli procurava il cibo affinchè potesse produrre latte per ricavarne vari prodotti. Era una sorta di “affitto” di bestiame per chi non poteva permettersi di averne uno tutta suo.

Tipica malga in Val di Sole

La guida che in questi giorni ci ha accompagnato in escursione conosce bene questa realtà perchè anche lui ha preso parte all’attività delle malghe. E mi spiega che quattro erano le figure principali che governavano la vita di malga.
Chi faceva il formaggio era il vero protagonista perchè su di lui ricadeva tutta la responsabilità della produzione.
Chi curava gli animali era fondamentale perchè stessero bene e fossero operativi. Quindi doveva occuparsene anche di notte, per questo veniva ricavato uno spazio in stalla dove potesse riposare con loro.
Le restanti due figure, meno importanti, si occupavano una di pulire e rassettare e l’altra, spesso un ragazzo giovane che teneva i contatti con la valle.

Il latte prodotto veniva raccolto e lavorato tutto insieme e suddiviso solo alla fine tra coloro che possedevano le mucche.

Uno stile di vita lontanissimo dal nostro di oggi ma che non per questo risulta vetusto. Anzi, si può imparare molto dai principi che governano una malga e dallo spirito di condivisione che regna tra queste vette.



Ti è piaciuto questo articolo?

Lasciami la tua email, ti comunicherò interessanti opportunità e promozioni da cogliere al volo dal mondo food, le ultime novità in campo culinario e i migliori locali per andare a cena a Verona e provincia!


Accetto il trattamento dei dati e della Privacy. Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi per il solo invio della nostra newsletter. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.